CORSO AVANZATO DI TAPING KINESIOLOGICO: “LINFOTAPING APPLICATO NELLA FASE POST-CHIRURGICA E NELLA CURA DELL’EDEMA”

I edizione: 7 - 8 Aprile 2016
II edizione: 13-14 Ottobre 2016

CEFPAS Caltanissetta


Il Taping Kinesiologico è una tecnica derivata dalla scienza kinesiologica, che sfrutta la biomeccanica per favorire i processi di guarigione naturale del corpo. La tecnica si propone di favorire una serie di liberi movimenti al fine di accelerare i processi fisiologici di guarigione sfruttando piccole sollecitazioni bio-meccaniche, principio proprio della kinesiologia. Con il tape neuromuscolare applicato, si stimola la riattivazione dei sistemi e di alcuni processi neurologici e circolatori. Il KT agisce su: funzione muscolare, articolazioni, circolazione linfatica e sanguigna e dolore, ed inoltre produce stimolazioni sensoriali utili a determinare reazioni riflesse di tipo propriocettivo.


Obiettivo

Sviluppare le competenze tecnico-professionali necessarie per intervenire rapidamente e senza rischi nelle disfunzioni emo-linfatiche primarie e secondarie derivanti da interventi chirurgici.


Contenuti

Storia del linfotaping method. Cenni sul linfotaping kinesiologico in relazione ai meccanismi di neurofisiologia. Classificazione delle cause del linfedema. Le vie alternative del sistema linfatico nel caso di asportazione chirurgica dei linfonodi. Concetti di base sulla circolazione linfatica: indicazioni e controindicazioni. Applicazioni pratiche di linfotaping method.


Destinatari

Le due edizioni di corso sono rivolte agli operatori delle Aziende sanitarie regionali (fisioterapisti, terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, terapisti occupazionali, medici dell’area) che hanno frequentato il Corso base nel biennio 2013 – 2014.
L’attività rientra nell’obiettivo formativo ECM n. 18: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività.


N. partecipanti: 28


Durata del corso: 2 giornate (28 ore) per edizione


Responsabile CEFPAS: G. Maggiore Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vulnerability Scanner