Corso su segnalazione aziendale. I criteri di partecipazione sono stati definiti in accordo con il DASOE Regione Siciliana
 
Epidemiologia Ambientale: dai metodi di studio alle applicazioni per la sanità pubblica
 
Palermo, 18,19 e 20 novembre
 
SEDE CORSO: Sede DASOE, Assessorato regionale della Salute, Via Vaccaro n. 5 Palermo. 
 
L'epidemiologia ambientale: studia le relazioni tra lo stato di salute delle popolazioni e l'esposizione ad agenti inquinanti presenti nelle matrici ambientali quali l'aria, l'acqua e il suolo; si occupa delle esposizioni ai determinati di origine antropica prodotti ad esempio dalle attività industriali e da quelle inerenti ai processi di smaltimento dei rifiuti, dal traffico veicolare urbano e dai contaminati rilasciati nelle acque e nel suolo; indaga gli effetti sulla salute pubblica derivante dall'esposizione ambientale ai determinati di origine naturale; promuove conoscenze volte a contribuire ai processi decisionali in un'ottica di sanità pubblica, comprendendo gli aspetti della comunicazione del rischio e agli aspetti di equità nella distribuzione dei rischi. Pertanto l'epidemiologia ambientale è da considerarsi quale strumento di collegamento tra i fattori di rischio d'esposizione, gli effetti sulla salute e la prevenzione.

Obiettivo generale del corso

Sviluppare le conoscenze e competenze del personale sanitario sul controllo dello stato di salute della popolazione residente in ambito ambientale, controllando e valutando gli effetti dell'inquinamento. Il corso, in particolare, intende fornire conoscenze su metodologia e strumenti epidemiologici per lo studio dell'impatto dell'inquinamento ambientale sulla popolazione (elementi metodologici necessari per interpretare il disegno e l'analisi di studi di epidemiologia ambientale) e descrivere un quadro generale di riferimento sulle evidenze scientifiche relative alle principali esposizioni ambientali ed ai possibili effetti sulle salute.

Contenuti principali

Introduzione alla epidemiologia ambientale: disegno degli studi. Misure di frequenze ed associazione. Valutazione della esposizione. Lo studio di coorte. Lo studio trasversale e la sorveglianza epidemiologica attraverso il bio-monitoraggio umano e animale di sostanze contaminanti in aree a rischio ambientale. Stato delle esperienze nella Regione Sicilia. Studi di serie temporali. Analisi geografica e studio di cluster. Valutazione del rischio in prossimità di sorgenti puntiformi. Lo studio caso controllo nelle indagini geografiche.

Destinatari

operatori di sanità pubblica, compreso il settore veterinario dei Dipartimenti di Prevenzione, che si trovano a dovere rispondere alle istituzioni pubbliche e alle popolazioni riguardo i possibili aumenti di patologie derivanti dagli effetti delle esposizioni ambientali prioritariamente nelle aree a rischio ambientale e nei SIN della Sicilia.

Numero di partecipanti: 30

Modalità di partecipazione

Le modalità di partecipazione saranno rese note alle Direzioni sanitarie aziendali a partire da luglio 2014. In ogni caso sarà favorita la partecipazione degli operatori sanitari, segnalati dalle rispettive aziende e impegnati nelle funzioni di coordinamento locale o di altre linee di cui al programma straordinario di intervento per il controllo dei problemi rilevanti di sanità pubblica nelle aree a rischio ambientale e nei SIN della Sicilia, provenienti dalle aree a rischio - ASP di Caltanissetta, Siracusa, Messina e Catania.

Durata

3 giornate (21 ore)
 
Responsabile scientifico

S. Scondotto, Servizio Epidemiologico, DASOE Regione Siciliana

Referente CEFPAS

G. Maggiore – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Docenti

Esperti del Dipartimento Epidemiologia SSR Lazio. Esperti regionali

Quota di partecipazione

Per il personale a tempo determinato e indeterminato delle aziende sanitarie regionali delle Aziende pubbliche del Servizio Sanitario della Regione Siciliana la partecipazione è gratuita.

Accreditamento

Il CEFPAS, in qualità di Provider regionale ECM, ha attribuito al corso i crediti (24) per le figure del medico chirurgo, infermiere, veterinario, biologo, chimico, tecnico della prevenzione, tecnico sanitario di laboratorio biomedico e assistente sanitario. Per il rilascio dei crediti formativi è richiesta la frequenza di tutte le ore di corso con valutazione di apprendimento secondo il sistema ECM.

Vulnerability Scanner