Executive Master Formazione Formatori in Sanità

26 ottobre 2016 – 21 giugno 2017

Il formatore che opera nel contesto socio-sanitario ha la necessità di avere una rete di conoscenze che gli consenta di affrontare, comprendere e intervenire nei processi gestionali delle “organizzazioni complesse”. La padronanza delle tecniche e delle metodologie didattiche correlate al setting formativo di riferimento, rappresenta un presupposto principale nella gestione del processo di apprendimento degli adulti. Avere consapevolezza del proprio stile relazionale favorisce inoltre il  raggiungimento degli obiettivi individuali e professionali. Il percorso formativo si articolerà in 9 moduli.

   Obiettivo generale

fornire e sviluppare logiche e modelli innovativi sui percorsi di apprendimento nonché implementare le metodologie più efficaci, gli strumenti didattici di base e avanzati per migliorare la gestione d’aula e approfondire il processo della formazione socio-sanitaria.

   Moduli formativi

 

1° Modulo “Il processo formativo: dall'analisi dei bisogni alla valutazione dei risultati”

 26 – 27 ottobre 2016

 Obiettivo: Identificare, analizzare le fasi del processo formativo: dal bisogno formativo alla valutazione dei risultati.

Contenuti: Processo dell’azione formativa. Il bisogno formativo, domanda/offerta formativa. Il processo di analisi dei bisogni formativi. Job description. Valutazione delle competenze, costruzione degli obiettivi specifici, valutazione dei risultati.

Docente: Pier Sergio Caltabiano

Durata: 2 giornate (14 ore)

2° Modulo “Metodi e modelli di progettazione formativa” 

 15 – 16 novembre 2016 

 Obiettivo: Fornire indirizzi strategici e di sviluppo per soddisfare il fabbisogno formativo dell’organizzazione e del singolo professionista.

Contenuti: La programmazione e la valutazione della fattibilità di un intervento formativo. Le dinamiche di cambiamento nelle organizzazioni complesse. La progettazione in sanità: modelli e strumenti metodologici.

Docente: Andrea Ceriani

Durata: 2 giornate (14 ore)

3° Modulo “La formazione per lo sviluppo delle organizzazioni”

14 – 15 dicembre 2016

Obiettivo: Potenziare lo sviluppo delle competenze personali e professionali dei professionisti tenendo conto della cultura organizzativa aziendale.

Contenuti: Self empowerment. La cultura organizzativa delle aziende. I comportamenti organizzativi innovativi. Ruolo e funzione dei formatori di professione nelle aziende sanitarie.

Docente: Massimo Bruscaglioni

Durata: 2 giornate (14 ore)

 

4° Modulo “Strumenti e metodi di gestione dell’aula” 

26 – 27 gennaio 2017 

Obiettivo: Approfondire metodologie formative e strumenti didattici per migliorare la gestione d'aula.

Contenuti: Modalità efficaci di esposizione della lezione. Metodologie didattiche attive. Il ruolo di facilitatore dell'apprendimento. Gestire i lavori di gruppo (i gradi di consapevolezza del gruppo, le possibilità operative).

Docente: Paolo Vergnani

Durata: 2 giornate (14 ore)

5° Modulo “L’innovazione nei processi di apprendimento”

15 febbraio - 1 marzo 2017 (9:00 – 13:00)

Obiettivo: Approfondire le competenze strategiche più efficaci per lo sviluppo dell’apprendimento dell’adulto.

Contenuti: Motivazione intrinseca ed estrinseca nell’apprendimento. La metacompetenza e la competenza strategica. La FAD e l’e-learning come metodologia didattica di apprendimento per l’adulto. L’integrazione dei processi formali, non-formali e informali di apprendimento.

Docente: Guglielmo Trentin

Tutor FAD: Valentina Botta

Durata: 2 sessioni che si realizzeranno con il docente in videoconferenza (15 febbraio 6 ore e 22 febbraio 4 ore) per complessive 10 ore.

 

6° Modulo “La metodologia della progettazione: il Project Work”

1 Marzo 2017 (14:00 – 17:00)

Obiettivo: Analizzare i principali elementi del project management per migliorare l’attività di progettazione formativa.

Contenuti: Le fasi della progettazione: dalla pianificazione alla valutazione. Gli strumenti della progettazione. Il Project Work: il quadro logico.

Docente: Eleonora Indorato

Durata: 3 ore

7° Modulo “La valutazione della formazione”

29 – 30 marzo 2017

Obiettivo: Definire e approfondire metodi e strumenti di valutazione nel processo della formazione

Contenuti: Sistemi di valutazione dell’apprendimento. Definizione dell’efficacia formativa. La valutazione degli obiettivi di apprendimento. La valutazione di gradimento dell’attività formativa. La costruzione dei questionari e di altri strumenti di valutazione. Correzione e analisi dei dati.

Docente: Pier Sergio Caltabiano

Durata: 2 giornate (14 ore)

8° Modulo “Formazione – ECM – Dossier Formativo”

19 – 20 aprile 2017 

Obiettivo: Aggiornare le conoscenze sul sistema ECM (regionale ed extraregionale) e sul Dossier formativo.

Contenuti: Il sistema ECM regionale e nazionale. Il piano formativo ECM. Il Dossier formativo: pianificare il proprio percorso di aggiornamento. La formazione multifase: una metodologia per l’efficacia nei processi di apprendimento.

Docenti: Corrado Ruozi e Piero Livolsi.

Durata: 2 giornate (14 ore)

9° Modulo “Outdoor training per formatori”

6 – 8 giugno 2017 (modulo outdoor Riesi)

 Obiettivo: stimolare nuove modalità di apprendimento per il raggiungimento di obiettivi e per la risoluzione dei problemi secondo un approccio esperienziale basato sul “fare” nell’ambiente naturale rispetto a quello lavorativo “tradizionale”.

Contenuti:  La formazione esperienziale. Outdoor training e self coaching. Il teambuilding. Il teamwork. L’utilizzo della metafora. L’azione come esperienza di apprendimento.

Docenti: Alessandro Almonti e Pier Sergio Caltabiano

Durata: 3 giornate (16 ore)

 Nota: l’attività formativa si svolgerà al di fuori del CEFPAS e saranno a carico del partecipante le spese di vitto e alloggio, è prevista la residenzialità dei partecipanti.

10° Modulo “L’elaborazione dei Project Work”

22 giugno 2017 

Obiettivo: definire strumenti e metodi per l’elaborazione e la presentazione  del Project Work.

Docente: Pier Sergio Caltabiano

Durata: 1 giornata (7 ore)

Per ragioni organizzative le date dei moduli formativi programmati potranno subire variazioni. I partecipanti saranno tempestivamente avvisati dai referenti del CEFPAS.

Destinatari

Il master si rivolge ai referenti degli uffici formazione delle Aziende Sanitarie, a tutti gli operatori socio-sanitari impegnati nelle attività formative e a tutti coloro i quali sono interessati alle tematiche. E’ aperta la partecipazione ai singoli moduli per i quali verrà rilasciato il certificato di presenze ed i relativi crediti ECM.

Metodologia

Il Master si propone di offrire strumenti e metodi di organizzazione e gestione dell’aula attraverso il confronto professionale ed esperienziale tra pari. La metodologia di tipo interattivo prevede la discussione e lo studio di casi, l’analisi di best practice, role playing, la costruzione condivisa di nuovi modelli di intervento.

I docenti avranno il duplice ruolo di facilitatori del confronto formativo e di esperti dei vari ambiti tematici secondo un approccio professionale ed esperienziale sui temi maggiormente rilevanti per l’area formazione-formatori.

I corsisti, inoltre, avranno a disposizione un tutor d’aula presente per ogni modulo e uno spazio virtuale sulla piattaforma e-learning del Centro che, oltre alla fruizione di contenuti formativi on-line e alla consultazione dell’agenda del Master, consentirà il download di documenti e materiale didattico nonché l’interazione attraverso l’utilizzo di forum e chat.  A tal fine la navigazione internet e l’uso regolare della posta elettronica saranno prerequisiti necessari alla partecipazione al master.

  Faculty 

La faculty è composta da professionisti selezionati dall’albo docenti del CEFPAS con expertise professionale nelle aree di competenza.

  • Alessandro Almonti: Trainer in Experiential Learning, outdoor training, coach, già responsabile settore coaching AIF (Associazione Italiana Formatori), Presidente del Chapter Italia dell’IAC – International Association of Coaching.

  • Massimo Bruscaglioni: Psicologo, Ingegnere formatore, ha sviluppato in Italia l’approccio del SELF EMPOWERMENT per il potenziamento personal-professionale e lo sviluppo delle competenze e della vitalità nella cultura e microcultura organizzativa delle aziende. Da più di trent’anni ricerca ed applica sul campo metodologie innovative per il potenziamento personal-professionale delle persone e lo sviluppo delle aziende. Ha fondato nel 1991 RISFOR srl, società specializzata in metodologie formative innovative ed in metodologie di empowerment aziendale e delle persone, dopo aver lavorato prima in azienda e poi in consulenza.

  • Pier Sergio Caltabiano: Direttore della formazione del CEFPAS, Presidente dell’Accademia Nazionale della Formazione, già Presidente dell’AIF (Associazione Italiana Formatori), Presidente della Società Italiana di PNL, Trainer di Programmazione Neuro Linguistica e Certification IANLP (International Association for Neuro-Linguistic Programming).

  • Andrea Ceriani: Progettista di formazione e formatore con vasta esperienza sia in campo pubblico che privato. Fondatore di KKIEN Enterprise, società di formazione e consulenza operante su tutto il territorio nazionale. Già docente di Teoria e modelli della formazione e Didattica della formazione degli adulti nelle Università Cattolica di Milano e Libera Università di Bolzano. Certificato Action Learning Coach con il World Institute of Action Learning e responsabile della sede italiana dello stesso istituto.
  • Eleonora Indorato: Pedagogista clinico e Counsellor Professionista Formatore. Si occupa della progettazione e realizzazione di attività formative nel campo della formazione manageriale, formazione dei formatori, formazione in house e su commessa. E’ trainer nelle aree: comunicazione interpersonale e relazione di aiuto, sistemi e processi di comunicazione virtuale, prevenzione del disagio adolescenziale,tutela dei minori, metodologia della progettazione formativa socio-sanitaria, project management.

  • Piero Livolsi: Avvocato – referente ECM del CEFPAS, formatore area privacy e trasparenza, esperto  in progettazione e programmazione di attività formative in ambito socio-sanitario – funzionario Amministrativo presso la Direzione della Formazione del CEFPAS.

  • Corrado Ruozi: Dirigente Psicologo di Psicoterapia - ruolo Sanitario. Responsabile Area di Programma Sviluppo delle Professioni Sanitarie dell’Assistenza dell’Agenzia Sanitaria Sociale Regionale, Dirigente amministrativo dell’AUSL di Reggio Emilia  - responsabile dello Staff sviluppo risorse umane.
  • Guglielmo Trentin: Ingegnere esperto nel settore ricerca “Educational Techology Knowledge Flow and Management”. Primo ricercatore all’Istituto Tecnologie Didattiche del CNR di Genova. E’ stato Professore a contratto presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di TorinoDocente di “Tecnologie di rete, flussi di conoscenza e sviluppo delle risorse umane”.
  • Paolo Vergnani, psicologo e attore, Master in Alternative Dispute Resolution.  Nel 1997 ha tenuto il primo spettacolo di Teatro d’impresa in Italia. Ha lavorato sulla gestione dei conflitti in diversi paesi tra cui Austria, Bosnia, Brasile, Ungheria, Vietnam, Iraq e Angola. Dal 1979 formatore su tematiche legate alla comunicazione interpersonale, la motivazione e la gestione delle crisi e dei conflitti.

   Responsabile scientifico

Pier Sergio Caltabiano – Direttore della formazione del CEFPAS

   Coordinatore CEFPAS

Eleonora Indorato – Direzione della formazione - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   Tutor FAD CEFPAS

Valentina Botta – Direzione della formazione – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  Responsabile di Segreteria

Simona Cosentino - Direzione della formazione – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   Durata e articolazione

Il Master si svolgerà in 10 moduli formativi, articolati in 18 giornate per un totale di 120 ore d’aula. La frequenza è obbligatoria ed è consentito un numero limitato di assenze, non superiore al 20% del monte ore di didattica in aula.

   Attestato ed ECM

Si procederà all’accreditamento ECM per tutte le figure professionali previste dal sistema. Per gli assistenti sociali sarà avanzata al CROAS (Ordine Professionale degli Assistenti Sociali – Sicilia) la richiesta di accreditamento dell’attività formativa, ai sensi del regolamento per l’attuazione nella Regione Sicilia delle Linee Guida operative per la sperimentazione della formazione continua degli assistenti sociali.

A conclusione del Master sarà rilasciato un attestato di partecipazione previo superamento dell’esame finale e verifica della frequenza minima richiesta.

Il corso non ha valenza universitaria.

   Valutazione ed Esame finale

Il Master prevede un sistema di monitoraggio costituito da una valutazione intermedia e da una valutazione finale.

La valutazione intermedia o in itinere si svilupperà all’interno di ogni singolo modulo e prevede:

  • Lavori di gruppo e individuali su mandato specifico dei docenti/trainers che andranno presentati e discussi insieme ai partecipanti (in aula o on line), volti a verificare la capacità di applicare i contenuti e gli strumenti metodologici oggetto di trattazione nei singoli moduli.
  • Questionario di gradimento, compilato dai corsisti (strumento utile a raccogliere i giudizi sull’attività formativa, con particolare riferimento alla coerenza, alla chiarezza, all’interesse suscitato e all’applicabilità dei contenuti, alla metodologia didattica e alla documentazione distribuita).
  • Relazione di fine modulo, redatta dal coordinatore del master e dai docenti di ogni  modulo (la relazione servirà ad annotare le esigenze dei partecipanti e raccoglierà eventuali suggerimenti o proposte dei docenti/formatori/trainers, del coordinatore e del tutor).

Per quanto concerne la valutazione finale, l’elemento distintivo è il Project Work individuale la cui elaborazione e presentazione è indispensabile per accedere all’esame finale e determinante anche ai fini della certificazione.

L’esame finale consiste nella presentazione del Project Work ai componenti della commissione d’esame, il progetto potrà essere presentato con l’ausilio del power point o di altro mezzo multimediale.

Saranno ammessi all’esame finale i partecipanti che avranno preso parte ad almeno l’80% del corso (per complessive 96 ore di presenza) o coloro i quali avranno frequentato almeno 8 moduli dei 10 moduli programmati.

  Quota di partecipazione 

Per il personale del Servizio Sanitario Regionale a tempo indeterminato la partecipazione è gratuita.

Per tutte le altre figure professionali interessate la quota di partecipazione è pari a € 1.400,00 rateizzabile in n. 3 rate (prima rata di € 400,00 al momento dell’iscrizione, seconda rata di € 500,00 nel corso del III modulo e terza rata di € 500,00 nel corso del VI modulo del corso).

   MODALITA' INVIO DOMANDA

Formato DOC

Formato PDF

Vulnerability Scanner