Gestione delle emergenze e urgenze ostetriche con l’uso della Simulazione

18 – 19 febbraio 2016

btn invia domanda


Sede di svolgimento: CEFPAS, Caltanissetta


Le ultime evidenze epidemiologiche riportano che nei moderni sistemi sanitari la possibilità di un danno involontario al paziente in cura varia tra il 3-16% dei casi. I fattori implicati sono correlati alla complessità organizzativa, all'interfaccia con attrezzature altamente tecnologiche e sofisticate, potenzialmente pericolose e ai Fattori Individuali (Human Factors) così come alla mancanza di comunicazione sistematica e di addestramento al lavoro in team. Molti degli eventi avversi accadono frequentemente per cause riguardanti l'elemento umano. Ciò che serve è una formazione inter-disciplinare degli operatori sanitari che integri le TS-technical skills (abilità tecniche) con le NTS-non technical skills (abilità non tecniche o fattori umani). Tutti gli operatori che lavorano nello stesso contesto debbono trovare prima o poi un momento comune di formazione, che offra nuove conoscenze ma che dia anche la possibilità di fare esperienze di gruppo e aiuti a riflettere usando nuovi paradigmi educativi. In un contesto così critico come quello della paziente in Sala Parto non è possibile affidarsi soltanto all'esperienza e/o all'abilità del singolo, è indispensabile creare lavoro di squadra con team attivi (sulla base di piani assistenziali condivisi) e reattivi (nel momento di gestione dell' emergenza).

Obiettivo generale del corso


Preparare i team che operano nelle Sale Parto e nelle Sale Operatorie Ostetrico-ginecologiche ad una gestione organizzata delle risorse disponibili secondo il modello culturale CRM (Crisis Resource Management) per ridurre al minimo il rischio di errore, integrando la formazione delle competenze tecniche (saper fare) con quelle non tecniche (gestione del team, leadership, comunicazione e prevenzione errori).

Contenuti principali


Emergenze Materne in sala parto; Emergenze/ urgenze ostetriche: Emorragia Post Partum; Il Crisis Resource Management: Team Training nell’emergenza. La comunicazione efficace; Emergenze/Urgenze ostetriche: Distocia di spalla; Skill Stations; Scenario di Simulazione e debriefing

Responsabili scientifici del corso


M. Loi – Azienda ASL n. 3 Nuoro
G. Porcu – Azienda ASL n. 3 Nuoro
Responsabili CEFPAS
F. Di Gregorio – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0934 505222
A. D'Antona – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0934 505162


Metodologia e strumenti

Il corso si basa sui principi della “educazione degli adulti” (Andragogia) in cui il coinvolgimento attivo, la partecipazione esperienziale, la discussione e il confronto contribuiscono a sedimentare i concetti proposti e renderne l'effetto duraturo nel tempo.
Il programma alternerà fasi di formazione frontale (fase cognitiva) con fasi di addestramento con task trainers specifici e manichini ad alta fedeltà (skills stations) per favorire l'acquisizione delle abilità tecniche necessarie per la gestione dell'emergenze ostetriche e neonatologiche (fase esperienziale-skills). Le fasi di sviluppo delle competenze tecniche verranno integrate con la fase di addestramento delle competenze non tecniche (non technical skills e human factors), privilegiando in particolare il team training multiprofessionale, con particolare attenzione per la comunicazione codificata in situazione di crisi..
La gestione di ciascun caso viene filmata e registrata e successivamente rivista e commentata dai discenti sotto la guida dei facilitatori durante il “debriefing”, vero nucleo centrale di tutto il Corso. Durante il debriefing verranno evidenziati, discussi e commentati i comportamenti e le loro motivazioni per far emergere i possibili ambiti di miglioramento dei singoli e del team.

Destinatari


Operatori Sanitari delle Unità Operative di Ostetricia, Ginecologia, Sala Parto e Isola Neonatale.
L’attività rientra nell’obiettivo formativo ECM n. 6 – La sicurezza del paziente. Risk Management.


Numero partecipanti


12 ad edizione. L’aula sarà pluridisciplinare: ostetrici/medici/infermieri.


Durata


Il corso è residenziale è si articola in 2 giornate per complessive 12 ore.

Quota di partecipazione


€ 300. La partecipazione al corso è gratuita per il personale a tempo indeterminato delle Aziende pubbliche del Servizio Sanitario della Regione Siciliana nonché per il personale a tempo determinato appositamente segnalato dall’Azienda di appartenenza, salvo le spese di vitto e alloggio.

Accreditamento

 

Si procederà ad accreditare il corso per le figure professionali di (Il corso sarà accredito per le figure professionali) di: Ostetrico/a; Medico chirurgo – specializzazione in Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia, Pediatria, Anestesia e rianimazione; Infermiere disciplina infermiere, Infermiere pediatrico. Per il rilascio dei crediti formativi ogni partecipante effettua a fine attività la valutazione di gradimento e di apprendimento secondo le regole del sistema ECM.

Note


La gestione di ciascun caso viene filmata e registrata e successivamente rivista e commentata dai discenti sotto la guida dei facilitatori durante il debriefing, vero nucleo centrale di tutto il Corso. Durante il debriefing verranno evidenziati, discussi e commentati i comportamenti e le loro motivazioni per far emergere i possibili ambiti di miglioramento dei singoli e del team.
Pertanto, all’ammissione al corso, si chiederà di compilare una dichiarazione e sottoscrivere le liberatorie per le riprese audio video.
Si intendono ammessi solo coloro che riceveranno formale comunicazione da parte del CEFPAS.

Vulnerability Scanner