In Primo piano

Conferenza dei Direttori Generali che si svolge oggi al CEFPAS

I DIRETTORI GENERALI AL CEFPAS PER PROGRAMMARE IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DI SALUTE

Conferenza Direttori Generali

al CEFPASPredisposizione delle Linee Guida e definizione del crono programma del Progetto “Riorganizzazione dei Pronti Soccorso in integrazione con CUP e Accettazione Unica per Presidi e Aziende Ospedaliere”, questo tra gli altri, l’obiettivo della Conferenza dei Direttori Generali che si svolge oggi al CEFPAS.
Nella norma l’adesione alla Conferenza dei direttori Generali delle Aziende Sanitario-ospedaliere dell’Isola, convocata nei giorni scorsi dall’Assessore Baldassare Gucciardi e finalizzata al raggiungimento di un obiettivo strategico che rientra nell’ambito del comma 6 della legge di riforma del 2005 e da accesso alla premialità e alla prosecuzione dell’incarico in essere.
«L’obiettivo che ci ha dato l’Assessore Gucciardi - conferma Remo Bonichi di Age.Na.S - è dare un supporto, in termini analitici, allo sviluppo del progetto che ha lo scopo di uniformare i Pronto Soccorso sia dal punto di vista comportamentale che strutturale. Per far questo - continua Bonichi - hanno chiesto la partecipazione del Cefpas come supporto formativo e di coaching esperto nello sviluppo di azioni di progetti di Project Management. Iniziamo oggi - conclude Bonichi – a mettere il primo passo fondamentale da un punto di vista metodologico per la gestione dei Progetti soprattutto per quanto attiene alle modalità con cui la Conferenza dei Direttori Generali effettuerà l’attività di verifica degli stati di avanzamento e le richieste di Project Riview da parte dei Gruppi di Lavoro dedicati a “lavorare” in modo più personalizzato sulle Aziende Sanitarie Siciliane. Da qui si parte per definire una programmazione dei vari step con cui il Progetto di concretizzerà e per individuare un momento di verifica a fine mandato dei Direttori che stanno partecipando a questo processo per corrispondere loro la premialità. L’adesione di oggi è, da un punto di vista del Sistema, nello standard: un poco in ritardo e con una partecipazione non completa di tutti i Direttori Generali. Da un punto di vista metodologico, il rischio è che gli assenti non prenderanno parte con un ruolo attivo al progetto e quindi dovranno subire evidentemente le integrazioni operate dai colleghi».
Entusiasta il Direttore del CEFPAS Angelo Lomaglio, «perché il Centro diventa, insieme ad Age.Na.S, motore e strumento per gli obiettivi di Salute della Regione Siciliana a servizio delle Direzioni Generali ma anche a sostegno del processo di verifica degli obiettivi raggiunti dalle stesse Direzioni».
Tre gli output attesi oltre allo sviluppo delle Linee Guida e del crono programma: la definizione del modello di Governance del progetto e la creazione dei Gruppi di Lavoro in coerenza con lo sviluppo delle azioni progettuali. A coordinare per Age.Na.S il dott. Remo Bonichi, il dott. Massimo Tarantino esperto in valutazione di processi organizzativi e delle performance in ambito sanitario, l’ing. Rabajoli, e per il CEFPAS, la dott.ssa Eleonora Indorato ed il dott. Giuseppe Dainotto in coordinamento con il Direttore della Formazione del CEFPAS, Pier Sergio Caltabiano che sarà il Responsabile scientifico del Progetto. Nel corso dell’incontro è stata presentata la rivista “FORSALUS – proposte per la Sanità e la Salute”, un progetto dell’Assessorato Regionale della Salute e pubblicato dal CEFPAS in allegato a e-Sanit@, distribuito a livello regionale e nazionale.
«FORSALUS è un progetto sinergico e condiviso – ha detto il direttore editoriale di eS@nita Massimo Caruso – per la valorizzazione della Sanità Siciliana che contribuisca a superare i vulnera della stigmatizzazione e della mobilità a favore di un’interpretazione più aderente agli standard di eccellenza delle prestazioni delle Aziende Sanitarie della Regione».

(Valentina Botta, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) 12/04/2016

Vulnerability Scanner