In Primo piano

A Caltanissetta il corso “Formazione istruttori Trauma di base”


Caltanissetta, giugno 2016

Ha avuto luogo al CEFPAS il Corso “Formazione Istruttori Trauma di base” Ed. 2 rivolto, all’interno del Progetto Regionale:“La Simulazione di Emergenza Urgenza per la Qualità del Governo Clinico”, ai DOCENTI-ISTRUTTORI 118 degli operatori dell’emergenza – urgenza territoriale al corso “Trauma di base”, giunto alla edizione n. 63 nel 2016, n. 154 dal 2014 ad oggi.


L’attività formativa “Formazione Istruttori Trauma di base” in due moduli di una giornata di 8 ore ciascuna, per un totale di 16 ore, ha posto l’attenzione su due tematiche: la metodologia della formazione e gestione d’aula, il trauma base. Il primo modulo è stato affidato a Marina GIAMMARRESI e Letizia DROGO, della faculty interna CEFPAS, che hanno stimolato il gruppo a sviluppare competenze organizzative efficaci nella gestione degli eventi formativi.


«Il modulo formativo – dice Liborio CANTA, della Centrale Operativa 118 CL_AG_EN e DOCENTE-ISTRUTTORE 118 in affiancamento al corso “Trauma di base” di oggi giunto alla edizione n. 63 – ha consentito agli aspiranti DOCENTI-ISTRUTTORI 118 provenienti da tutta la Regione, di uniformare ed omogeneizzare linguaggi e procedure secondo standard condivisi, non solo fra le stesse figure professionali ma anche fra soccorritori, infermieri e medici nelle relative équipe».aula corso istruttori 118
«Il primo modulo – aggiunge Canta – mi è servito molto soprattutto per comprendere l’approccio che devo tenere in aula di cui, nonostante la mia esperienza, ero deficitario».
Come sottolineano le stesse conduttrici del I modulo, tra i vari aspetti riportati verbalmente dai corsisti, nel momento di de-briefing conclusivo, si è rilevato il gradimento generale per l’attività di formazione sulle metodologie di gestione dell’aula, che ha permesso ai partecipanti di “rivedere e consolidare in maniera esperienziale ed emotivamente coinvolgente le competenze relative alla conduzione di un gruppo in formazione”, con la possibilità di comprendere meglio come “fronteggiare in maniera metodologicamente efficace i diversi momenti d’aula (apertura del corso e warm up, gestione delle domande, utilizzo degli strumenti didattici, conclusione e valutazione finale)”.


«Ho preso parte al Corso “Formazione Istruttori Trauma di base” Ed. 1 – commenta Antonino FIORITO, DOCENTI-ISTRUTTORI 118, operatore nell’automedica della postazione di Taormina (ASP ME) – ed ho, per ben due volte, seguito in affiancamento i colleghi DOCENTI-ISTRUTTORI 118 ed oggi gestirò il mio gruppo di discenti, dopo che ho adeguato le mie conoscenze e competenze per parlare quella lingua comune in sede dei corsi che si svolgono qui al CEFPAS per gli operatori dell’emergenza – urgenza territoriale».
«Il Corso “Trauma di base” – aggiunge FIORITO – deve essere assicurato da personale che ha competenze omogenee anche di didattica e di gestione dell’aula oltre alle cosiddette "technical skills". antonio fiorito Ai discenti viene proposta una parte teorica in plenaria, in cui si introdurranno gli argomenti della giornata, ed è poi garantita la simulazione in 6 differenti scenari per applicare i principi e le tecniche della valutazione primaria e secondaria per il traumatizzato grave (motociclista vittima di incidente stradale, accoltellato in campo nomadi,agricoltore sbalzato dal trattore...) oltre che la pratica delle abilità tecniche nei “box dedicati” in 7-8 partecipanti con 1 facilitatore».

(Vanda E. Anzaldi, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) 21/06/2016

Vulnerability Scanner