CEFPAS

Centro per la Formazione Permanente e
l'Aggiornamento del Personale del Servizio Sanitario

Il CEFPAS Centro per la Formazione Permanente e l’Aggiornamento del personale del Servizio sanitario, è stato istituito al titolo IV della Legge Regionale 30/93 – come modificato dall’art. 29 della Legge regionale 15 maggio 2013, n. 9 – e dal 1996 contribuisce al miglioramento della qualità della formazione continua in medicina dei professionisti della Sanità, generando sinergie con il mondo della ricerca e dell’istruzione a vari livelli. Patrimonio del CEFPAS – ente con personalità giuridica e di diritto pubblico – è la competenza maturata nel campo della Formazione e della Salute pubblica che coniuga metodologie e tecnologie all’avanguardia a supporto dell’apprendimento, dell’eccellenza e della diffusione delle best practices nell’ambito della Formazione e della Salute pubblica. Ad oggi, il Centro ha realizzato più di 11.000 giornate di formazione registrando più di 200.000 presenze e coinvolgendo gli operatori sanitari in attività plurimodulari, percorsi formativi e Master in modalità residenziali, in house, FAD e blended learning. Dal 2010 il Centro è Provider ECM anche per l’e-Learning ed eroga i percorsi on line su propria piattaforma. Pluriennale è la collaborazione del CEFPAS con l’Istituto Superiore di Sanità per la realizzazione di eventi destinati alla dirigenza del servizio sanitario e la realizzazione di azioni di sviluppo nel campo della ricerca e delle scienze sanitarie in materia di prevenzione e promozione della salute, formazione con interventi specifici. Molte inoltre le partnership e i progetti di ricerca sviluppati nell’ambito della salute pubblica a livello nazionale e internazionale.

Il CEFPAS, fin dalla sua istituzione, ha contribuito allo sviluppo della qualità della formazione e dell’aggiornamento professionale permanente degli operatori del sistema socio-sanitario, finalizzando la propria azione al miglioramento sistematico delle performance professionali, manageriali e specialistiche dei propri destinatari, anche attraverso l’impiego delle metodologie e delle tecnologie didattiche più avanzate a supporto dell’apprendimento per la diffusione dell’eccellenza e delle best practices.

Da “incubatore culturale” ha dapprima investito sulla multiprofessionalità e la trasversalità dei saperi e la costruzione di una comunità di pratica professionale in grado di facilitare la condivisione di esperienze, protocolli e competenze. L’introduzione del sistema ECM, nel 2002, ha trasformato la formazione continua in un diritto-dovere di tutti i professionisti della salute riconoscendola come il più rilevante tra gli investimenti nelle risorse umane del sistema sanitario. Il CEFPAS ha partecipato alla sperimentazione del sistema nazionale di Educazione Continua in Medicina, ridisegnando il proprio sviluppo secondo direttrici e priorità che tenessero conto del nuovo scenario nazionale, puntando allo sviluppo di un sistema formativo integrato a livello regionale e creando nuove line di produzione come ad esempio l’e-learning, in grado di sviluppare percorsi didattici fruibili su piattaforme proprietarie ed elaborati grazie al possesso di competenze metodologiche e informatiche dedicate alla formazione a distanza (FAD).

Alle lezioni frontali e alle sessioni seminariali, si sono associati laboratori esperienziali anche in outdoor training fino all’introduzione della simulazione in medicina di emergenza urgenza inaugurata presso il CEMEDIS e recentemente accreditata AHA (American Heart Association). Oltre alla formazione per scenari, il CEFPAS ha saputo alternare metodologie tradizionali e nuove tecnologie per l’apprendimento: dalle piattaforme LCMS (learning content management system) al cooperative learning. 

Il CEFPAS ha implementato la Formazione In House (FIH) e la formazione su commessa, elaborate secondo le esigenze e le specificità delle aziende e concertate con gli uffici formazione sulla base di raccolti tramite focus group o contatti informali con gli operatori. In tal senso, un grande impulso è giunto dall’avvio, in Sicilia, dei percorsi di Formazione Manageriale previsti dal D. Lgs n. 502/92 e dal D. Lgs n. 229/99 nonché dalla diversificazione dell’offerta formativa, sempre più rispondente ai bisogni formativi specifici delle professioni e agli indirizzi strategici della politica sanitaria regionale.

Il Centro ha promosso, in questa direzione, programmi formativi a dimensione diffusa in ambito regionale, impiegando una metodologia mista blended-learning.

La maggior parte dei progetti e degli interventi formativi vengono definiti in stretta collaborazione con le aree interdipartimentali e con i servizi dei Dipartimenti DASOE e DPS dell’Assessorato Salute, a consolidare il ruolo centrale dell’Ente nella declinazione operativa degli obiettivi strategici rispetto agli ambiti d’intervento prioritari individuati dall’Istituzione regionale. Di concerto con la rete dei responsabili aziendali della formazione sono programmati percorsi ad hoc per le professioni sanitarie cosiddette “rare”, cioè numericamente poco diffuse all’interno di una singola azienda sanitaria, per le quali l’aggiornamento professionale si centralizza opportunamente al CEFPAS e verte su ambiti di interesse professionale specialistico. I programmi formativi sono finalizzati all’acquisizione di metodologie e strumenti specifici per la pianificazione, il coordinamento e la gestione di programmi e interventi nell’ambito della Prevenzione, dell’Educazione sanitaria e della Promozione della Salute.

Importante asset del CEFPAS sono i programmi di formazione continua, interattiva e avanzata destinati agli operatori sanitari realizzati attraverso il ricorso alla simulazione, che implementa procedure e protocolli sanitari “mai per la prima volta sul paziente” attraverso il CEMEDIS (CEntro MEDIterraneo di Simulazione). L’interesse per queste tecniche è progressivamente cresciuto in rapporto al perfezionamento delle attrezzature e della tecnologia disponibili e per il diffuso apprezzamento della metodologia formativa tra gli operatori della sanità. La simulazione si è rivelata infatti uno strumento formativo di grande efficacia che permette ai professionisti di provare ripetutamente approcci e manovre con la possibilità di commettere errori, coglierne le conseguenze e riflettere sui propri comportamenti senza alcun rischio per il paziente.

Il CEMEDIS dispone delle più avanzate tecnologie disponendo di simulatori ad alta fedeltà di pazienti adulti, pediatrici e ostetrici collegati ad un impianto che consente la registrazione e la revisione delle procedure messe in opera dai partecipanti nel corso della simulazione. Le sale regia e le sale per le esercitazioni pratiche completano la dotazione del CEMEDIS. Tutti gli scenari didattici sono progettati per riprodurre contesti realistici e quanto più prossimi alla realtà. Il CEMEDIS, dal 2018 è anche sede delle attività formative accreditate dall’American Heart Association (AHA).

Skip to content